Grey Market: acquistare su Ebay & co

Cos’è il Grey Market ovvero il Mercato Grigio?

È da tempo che desideri acquistare su ebay una borsa di marca e finalmente l’hai vista scontatissima ed hai deciso di comprarla? Va bene, ma fai attenzione perché è molto probabile che stai pescando nel cosiddetto “grey market”, il mercato grigio.

Se non sai cos’è il “grey market”, ora te lo spiego. Si tratta di un mercato parallelo ai canali di distribuzione autorizzati dal produttore. Ogni fashion brand che si rispetti ha i suoi canali, ovvero propri store o una rete di store in franchising.

Apple, per esempio, si affida a rivenditori che devono rispondere a certe caratteristiche; in tal senso può premiare  un negozio in una via importante della città oppure con un certo tipo di clientela e così via.

Come e perchè si forma il grey market?

Non tutti i venditori possiedono queste caratteristiche e quindi molti vengono tagliati fuori dalla rete.

Anche i distributori ufficiali, nel caso di diminuzione delle vendite, possono essere esclusi dalla catena.

Si crea in tal modo un bacino di soggetti che pur non essendo autorizzati dalla “casa madre” cercano comunque ad acquisire beni di rinomati marchi per poi rivenderli; questi soggetti sono i “resellers”:

Come? Per esempio andando a comprarli, magari in grosse quantità, tecnicamente in stock, da un venditore ufficiale in un altro Paese in cui lo stesso bene, per volere della “casa madre” è venduto ad un prezzo molto più basso.

Spesso acquistano da venditori ufficiali che hanno bisogno di fare certi numeri per poter fare altri ordinativi alla casa madre. Il rischio per essi, infatti, è quello di essere tagliati fuori dalla rete se vengono meno ad un approvvigionamento costante.

Talvolta, anche se non si dovrebbe dire, è lo stesso brand che alimenta il grey market per disfarsi dell’invenduto utilizzando canali non ufficiali per una questione di immagine

Il Grey Market è legale?

Malgrado si tratti di operazioni moralmente discutibili, queste operazioni sono legali, ma presentano dei rischi.

In linea generale, infatti, se il bene era rivolto ad un mercato di un altro Paese, non potrai godere della garanzia legale dovuta dal produttore; l’unica garanzia di cui potrai beneficiare, infatti, potrà essere la garanzia dovuta dal tuo rivenditore. Non potrai pertanto affidarti al Customer Service della casa madre, pur essendo il prodotto perfettamente originale.

Inutile dire che il rivenditore non autorizzato non avrà alcun potere sulla casa madre per proporti soluzioni che ne richiedono l’intervento.

Inoltre, poiché il “grey market” di fatto è un mercato non controllato dal “brand”, è ben possibile che il prodotto che stai per acquistare possa avere qualche non conformità o qualche difetto;

Allo stesso modo è anche possibile che il bene ti possa arrivare in una scatola non originale o ancora privo di tutti i certificati di autenticità rilasciati dal produttore.

Consigli pratici per acquistare sul grey market
  • Se hai proprio deciso di comprare sul grey market, ecco alcuni consigli che dovresti seguire:Studia bene le caratteristiche del prodotto che vuoi comprare.
  • Studia le caratteristiche del prodotto che vuoi comprare;
  • Prediligi i prodotti pubblicizzati con molte fotografie.
  • Leggi bene le caratteristiche esposte dal rivenditore.
  • Tieni ben presente su quale piattaforma o sito stai facendo l’acquisto. La situazione cambia a seconda della piattaforma che stai utilizzando. Amazon è anche venditore, ma sulla sua piattaforma vendono anche molti operatori terzi, Ebay non vende beni propri, ma espone solo prodotti messi in vendita da altri operatori.
  • Verifica bene chi è il venditore per capire se stai acquistando nel grey market. Ricorda, prima di comprare il prodotto, devi “comprare” ovvero scegliere il venditore e quindi controlla le recensioni da cui trarre informazioni sia sul prodotto che sul venditore; poni attenzione anche al numero di transazioni effettuate. Più elevato è il numero di transazioni e lo score del venditore meno problemi potresti incontrare.
  • Non esitare soprattutto a contattare il rivenditore e chiarire esattamente la provenienza del bene e con quali documenti, scatole e garanzie ti verrà inviato.
  • Calcola che se acquisti da un Paese al fuori dello Spazio Economico Europeo potresti dover pagare anche le tasse doganali e spese di spedizione elevate, quindi fai bene i tuoi conti.

Spero che l’articolo ti sia stato d’aiuto; torneremo presto sull’argomento degli acquisti on line, occupandoci ancora di Ebay, Amazon e delle piattaforme “made in Cina”.

Tieni sempre a mente che, quando usi internet, devi essere consapevole dei tuoi diritti e dei tuoi doveri digitali!